La cultura e la religione indiana

In India viene praticato l’induismo, ovvero l’insieme di tutte le credenze e le traduzioni degli indiani. In realtà si tratta di, nello specifico, di un insieme di religioni e di scuole di pensiero che caratterizzano questo grandissimo Paese. Ci sono tantissimi testi sacri che stabiliscono delle regole e principi che caratterizzano la vita indù. I principali sono i “Veda” che comprendono libri di inni, poesie, poemi epici, meditazioni, filosofia, miti e liturgia.

Induismo: una religione molto politeista

Gli induisti sono politeisti, le cui divinità, però, sono tutte regolate dall’Assoluto che si manifesta soprattutto in Brahma (il dio creatore), Vishnu (il dio conservatore del mondo) e Shiva (il dio distruttore).

Oltre alle divinità maschili, per gli indiani sono tante alche le dee che vengono tutte regolare da Devi. Tra le dee ci sono Kali(dea del tempo), Uma(la signora misericordiosa), Sati(dea del matrimonio e sposa di Shiva) e Durga(la signora guerriera)

La società induista

Il popolo degli indiani è diviso in caste:

  • Brahmini, che sono i sacerdoti;
  • Ksatriya, che sono i re, i nobili e i guerrieri;
  • Vaishya, che sono i mercanti e gli artigiani;
  • Shudra, che sono gli operai e i servitori;
  • Paria, ovvero coloro che non appartengono a nessuna casta (gli esclusi, i nati da perone di caste diverse).

La divisione della società è ben definita e scritta nei Veda ed è vista come una stratificazione di origine divina. Si pensa che Purusa, l’uomo primordiale, venne fatto a pezzi e dalle varie parti del corpo nacquero le varie classi sociali: dalla testa nacquero i sacerdoti, dalle braccia i guerrieri, dalle cosce gli artigiani e dai piedi i servitori.

I riti

I riti degli induisti sono davvero tanti: bagni di purificazione, preghiere ai templi, processioni, feste religiose, ridi fi magia ecc… Sono anche molto diffuse le discipline di ascesi, le meditazioni e l’autocontrollo psicofisico. Tutto ciò che vive per il popolo indiano è sacro, anche gli animali: soprattutto la mucca che offre elementi essenziali per la vita (come il latte, medicine create dall’urina, formaggio, intonaco e fertilizzante dallo sterco, burro ecc…)

Si può concludere dicendo che l’induismo non è solamente una religione, ma una vera e propria visione del mondo  totalmente diversa dal nostro modo di vedere le cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *